• Via Canne 208, Santa Maria Codifiume
  • info@kaivan.it

+39 0532 85 73 45

Le 6 classi antieffrazione delle porte blindate

A quali effrazioni può resistere la vostra porta blindata?

  • 24 May, 2018

Sentirsi al sicuro all’interno della propria abitazione è un fattore da tenere fortemente in considerazione per il benessere psicologico di ogni individuo. Un ottimo strumento per raggiungere questo obiettivo è costituito dalle porte blindate, utili contro ladri e tentativi di effrazione. Infatti, pare che circa il 75% dei furti che avvengono nelle abitazioni siano preceduti dallo scasso della porta di entrata, e solo in minor parte di finestre, solai e tetti. Sostituire le vostre porte con altre blindate può quindi risultare un primo semplice espediente per tenere i ladri alla larga dal vostro immobile.

Esistono diverse tipologie di porta blindata, dalla meno affidabile alla più sicura, dalla più economica alla più costosa. La scelta può dipendere da diversi fattori, come ad esempio la posizione della casa o il valore dei beni che essa contiene. L’affidabilità di una porta blindata viene determinata dalle tecnologie che monta e a seconda di quanto questa si dimostrerà efficace a prove al carico statico, al carico dinamico e di attacco manuale. A seguito di ciò, verrà incasellata in una delle 6 classi antieffrazione esistenti.

• PORTA BLINDATA DI CLASSE 1
È la porta blindata meno affidabile, ma può essere comunque una buona scelta per chi vuole spendere poco, poiché il proprio immobile ha una percentuale di rischio di furto molto bassa. Questo tipo di porta blindata è utile per fermare scassinatori poco esperti, mal equipaggiati o che utilizzano solo la forza bruta per commettere i propri reati.

• PORTA BLINDATA DI CLASSE 2
Se il rischio è comunque basso, ma volete essere un po’ più prudenti, queste porte blindate possono fare al caso vostro. Sono resistenti ai tentativi di scasso di ladri armati di attrezzature basilari come martelli, tenaglie e cacciaviti.

• PORTA BLINDATA DI CLASSE 3
Se il rischio di scassi comincia a salire considerevolmente, in particolare per quanto riguarda villette quasi completamente isolate, queste porte blindate possono essere una buona difesa. Impediscono intrusioni di ladri che utilizzano attrezzature più importanti come il piede di porco.

• PORTA BLINDATA DI CLASSE 4
Un’abitazione con installata una porta di questo tipo gode di un’ottima protezione, ideale per le ville e gli immobili che contengono oggetti di valore. Resiste all’attività di uno scassinatore esperto ed equipaggiato con strumenti come seghe, accette e scalpelli.

• PORTA BLINDATA DI CLASSE 5
Installate in strutture come banche e gioiellerie, queste porte blindate garantiscono una protezione molto elevata, anche contro ladri che dispongono di attrezzature elettriche come il trapano. Ne fanno ricorso anche edifici pubblici e militari che necessitano di grande protezione.

• PORTA BLINDATA DI CLASSE 6
È il tipo di porta blindata più costoso, ma più sicuro in assoluto. Resiste anche a tentativi di scasso con materiale esplosivo. Solitamente viene installata in ambienti che richiedono il massimo della protezione come caveau, gioiellerie, zone militari e centrali nucleari.


Ora che abbiamo analizzato tutti i tipi di porta blindata, potete riflettere su quale è meglio installare in base alle vostre esigenze e alle vostre disponibilità economiche. Come evidenziato, per proteggere un’abitazione, una porta blindata di classe 4 è già un’ottima soluzione. Se invece siete dei dirigenti di banche, gioiellerie o caveau oppure responsabili di edifici pubblici, è meglio studiare alternative di classe 5 o 6 per una maggiore sicurezza.

Informativa estesa sull'uso dei cookies