• Via Canne 208, Santa Maria Codifiume
  • info@kaivan.it

+39 0532 85 73 45

Lampadario in legno: il risultato perfetto della lavorazione del legno

Un elemento d'arredamento davvero affascinante

  • 21 April, 2020
Arredare la casa significa compiere importanti scelte in fatto di stile. Tuttavia, alcuni oggetti possiedono una versatilità e un’eleganza tali da integrarsi al meglio in qualsiasi contesto: un lampadario in legno, ad esempio, si adatta perfettamente sia con un arredamento classico, sia con altri mobili ed accessori dal design moderno, confermandosi come un complemento d’arredo capace di andare al di là delle tendenze del momento.

Per realizzare un lampadario, infatti, occorre una certa abilità nella lavorazione del legno: doti del genere di certo non si acquisiscono in breve tempo, bensì necessitano di anni e anni di esperienza e duro impegno. Non a caso, sono davvero pochi gli artigiani e i laboratori di falegnameria in grado di creare complementi d’arredo in legno, che risultino funzionali dal punto di vista pratico,, esteticamente belli e curati nel dettaglio.

Ecco perché un lampadario acquisisce un valore che supera quello dei singoli materiali e che dipende, invece, dalle tecniche utilizzate per la lavorazione del legno e dall’attenzione riposta nei minimi particolari. Non basta, dunque, comprare un prodotto realizzato a mano, per ottenere l’effetto stilistico desiderato: la scelta andrebbe effettuata con la massima cura, meglio ancora se con il supporto di un esperto nel settore della falegnameria.

Ma quali sono le tipologie di lampadari più in voga negli ultimi tempi? E quali sono, invece, i grandi classici?

1. Lampadario intarsiato: per un soggiorno d’altri tempi

Se la vostra idea di stile si rifà alle forme tipiche dei secoli scorsi, e dunque non sapete resistere di fronte al fascino di un’antica credenza o di un mobile di antiquariato, un lampadario in legno intarsiato è l’oggetto che non può mancare nel vostro soggiorno. L’abbinamento più semplice? Con arredi ispirati alle lussuose residenze nobiliari e, dunque, con splendidi divani in vera pelle, librerie in legno massello e sedie con schienale imbottito.

2. Lampadario rustico: per chi preferisce la semplicità

Lo stile rustico si colloca, ormai da qualche anno, ai primi posti tra le preferenze degli appassionati di interior design. Caratterizzati da un aspetto volutamente semplice, con finiture il più possibile naturali e dettagli lasciati ‘grezzi’, i mobili rustici creano immediatamente un’atmosfera calda, accogliente, ‘vissuta’, nella quale potrete sentirvi pienamente a casa. Fondamentali, anche in questo caso, sono i complementi d’arredo: tappeti, centri tavola, cuscini, ceste di vimini e, per completare il tutto, un fantastico lampadario in legno lavorato a mano.

3. Lampadario moderno: forme e colori innovativi

Infine, un lampadario in legno si abbina in maniera impeccabile anche ad un arredamento moderno, purché si presti attenzione alla scelta del design, così come dei colori e delle finiture. Forme pulite e tagli geometrici si uniscono a tinte brillanti, come il rosso o il giallo, per dare vita ad un complemento d’arredo capace di attirare l’attenzione su se stesso. Oltre alle tradizionali tecniche di lavorazione del legno, per realizzare un lampadario in stile moderno si utilizzano, molto spesso, materiali a contrasto, dettagli metallici e vecchi oggetti riciclati.

A chi rivolgersi per un lampadario in legno su misura?

Se avete deciso di valorizzare l’arredamento del salotto di casa con un nuovo lampadario artigianale, potete commissionare un modello su misura a noi di Kaivan, specializzata dal 1981 nella lavorazione del legno e nella produzione di serramenti, mobili e complementi d’arredo personalizzati. Cliccate su www.kaivan.it per scoprire di più sull’intera gamma e scegliere le migliori soluzioni per arredare a piacimento ogni ambiente!
Informativa estesa sull'uso dei cookies